fbpx
915419082_1280x720

Praticare Senza Attaccamento

Con

Pratica guidata incentrata su posizioni di apertura in preparazione a Viparita Karani e Sarvangasana, attraverso i Principi di Allineamento Universali propri dell’Anusara®Yoga.

“Si deve dunque agire per dovere, senza attaccamento ai frutti dell’azione, perché agendo senza attaccamento si raggiunge il Supremo.”

Così nella Bhagavad Gītā viene espresso il concetto del Karma Yoga.
È un dovere agire, ma senza attaccamento al risultato. Perché il distacco è fondamentale? Perché in seguito ad un’azione si ottengono dei risultati che sicuramente differiscono dalle aspettative. Proprio questa diversità provoca insoddisfazione, dolore e il conseguente allontanamento dal Sé. La pratica dello Yoga ci porta in diretto contatto con questo concetto di attaccamento: quando ricerchiamo una determinata posizione, con troppa intraprendenza e smania di provare, si creano aspettative che spesse volte non vengono soddisfatte. Ne segue un senso di sconforto per non aver raggiunto il risultato idealizzato al quale ci eravamo aggrappati. L’essere saldi nella percezione, essere consapevoli in modo stabile e continuo, permette allo Yogi di esperire la pratica in modo completo, rispettando quelle che sono le caratteristiche del proprio corpo fisico, mantenendo l’attenzione al momento presente.

Materiale necessario: un blocco yoga o spessore per una comoda seduta, una cintura di pratica e una sedia con schienale.

Serve aiuto?

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza, puoi saperne di più leggendo la nostra Privacy PolicyProseguendo la navigazione accetti l’uso dei Cookie