fbpx
898896285_1280x720

Abbandonarsi al Divino

Con

Pratica incentrata su posizioni di chiusura e allungamento ischio-crurali.

Īśvara Praṇidhāna “abbandonarsi al divino”

“Al momento, vediamo attraverso un vetro scuro,” dice San Paolo “Ma poi ci troviamo faccia a faccia”. Poi conosciamo noi stessi come fatti a immagine e somiglianza di questa pura consapevolezza. Poi non ci sono più distinzioni tra il sé e l’altro, conosciuto e sconosciuto. E ciò che era presente all’Inizio viene pienamente realizzato alla Fine:

Yoga è l’arresto delle modificazioni della coscienza.
Allora la pura consapevolezza può dimorare nella sua vera natura. (I, 2-3)

Stephen Cope
“La saggezza dello yoga”

Serve aiuto?

Questo sito utilizza Cookie per migliorare la tua esperienza, puoi saperne di più leggendo la nostra Privacy PolicyProseguendo la navigazione accetti l’uso dei Cookie